Se ti trovi al di fuori degli Stati Uniti e scegli di fornirci informazioni, devi tenere presente che i tuoi dati vengono trasferiti negli Stati Uniti e ivi trattati.

Ad oggi, il transito di dati tra esportatori di dati dall'UE e importatori di dati dagli USA (come sarebbe il nostro caso) potrebbe essere coperto dall'accordo Privacy Shield, sotto l'adesione della società con sede negli Stati Uniti ai requisiti stabiliti dal presente accordo.

Ad oggi, la sentenza della CGUE del 16 luglio 2020 dichiara non valido l'accordo dello scudo per la privacy, pertanto, fino a quando non sarà possibile eseguire un nuovo accordo o non verrà adottata una posizione unificata, il trasferimento internazionale dei dati negli Stati Uniti dall'UE deve essere giustificato con altri tipi di misure.

Fino a novembre 2020, data in cui le autorità irlandesi per la protezione dei dati devono pronunciarsi, le clausole contrattuali standard (CCT) possono continuare ad essere applicate insieme alle necessarie misure di sicurezza complementari, che saranno quelle che inizialmente abbiamo messo in atto per poter dare servizio ai nostri clienti nell'UE con piena garanzia per i nostri utenti nell'UE.

Mentre l'UE e gli USA definiscono un protocollo che aggiorna i meccanismi adeguati per il trasferimento internazionale dei dati personali tra i due territori, e fino a quando le corrispondenti autorità di controllo si pronunciano a novembre, resta in vigore l'adeguamento alle norme delle clausole contrattuali standard. Definiscono gli obblighi dell'importatore di dati (Mobile Leaves Corp) e le misure di sicurezza applicate, unitamente alla definizione dei dati raccolti, categorie di soggetti interessati, ecc.