Come funzionano i QR code?

I QR code possono apparire come un assortimento casuale di quadrati neri su uno sfondo bianco, ma la loro struttura complessa è ciò che essenzialmente consente loro di archiviare le informazioni e di essere decodificabili da uno scanner.

Scanning QR dog

Tabella dei Contenuti

Che cos’è un QR code?

I QR code sono un tipo di codice a barre bidimensionale creato nel 1994 dalla società giapponese Denso Wave per consentire la scansione di componenti ad alta velocità nel settore automobilistico. Umili origini…

Oltre 20 anni dopo, i QR code hanno superato il loro uso iniziale grazie alla loro “risposta rapida” per accedere ai contenuti digitali nel mondo fisico, diventando un potente strumento di marketing mobile. Dai dati di contatto, dei prodotti o dei servizi ai video dimostrativi su YouTube, indicazioni su Google Maps o accesso Wi-Fi, i QR code offrono infinite possibilità di interagire e interagire con un pubblico target.

Come funzionano i QR code

I codici QR possono apparire come un assortimento casuale di quadrati neri su uno sfondo bianco, ma la loro struttura complessa è ciò che essenzialmente consente loro di memorizzare le informazioni e di essere decodificabili da uno scanner.

La struttura di un QR code

  • Informazioni sulla versione: questi schemi specificano la versione del QR code. Attualmente ce ne sono 40, che vanno dalla versione 1 con 21×21 punti alla versione 40 con 177×177 punti. Le versioni da 1 a 7 sono le più utilizzate per il mobile marketing.
  • Informazioni sul formato: questi schemi memorizzano informazioni sulla correzione degli errori e sulla maschera dati. L’aspetto di correzione degli errori assicura che il codice QR possa essere decodificato anche se è parzialmente coperto o danneggiato.
  • Tasti di correzione dati ed errori: questi schemi memorizzano le informazioni effettive del QR code.
  • Schema di posizione: questi schemi indicano la direzione corretta del codice QR.
  • Modello di allineamento: questo modello consente di decodificare il QR code a 360º.
  • Schema temporale: questi schemi consentono al decodificatore di determinare la larghezza della matrice di dati.
  • Zona silenziosa: questo spazio cruciale consente al decodificatore di identificare il QR code dall’ambiente circostante.

QR Code Structure Wikipedia

La versione di un QR code

I QR code si differenziano per la loro versione, che non è altro che il numero di moduli (i quadratini neri) di cui sono composti.

Come accennato in precedenza, esiste un totale di 40 diverse versioni di QR code. Queste versioni sono definite dal numero di moduli che hanno; più moduli all’interno di un QR code, maggiore sarà la capacità di archiviazione.

La versione numero 1 ha 21 moduli. Le seguenti versioni aumentano di 4 moduli fino a raggiungere la versione 40 con un totale di 177 moduli.

Il livello di correzione dell’errore di un QR code

I QR code vengono elaborati con l’uso di un codice Reed-Solomon, originariamente sviluppato per aiutare l’industria della musica poiché può misurare il rumore di comunicazione dai satelliti artificiali.

Il codice Reed-Solomon funziona adattando il QR code quando compaiono errori leggibili. Esistono fino a quattro livelli di correzione degli errori che possono ripristinare i dati del codice se è parzialmente oscurato o leggermente danneggiato:

  • Livello L: circa il 7%
  • Livello M: circa il 15%
  • Livello Q: circa il 25%
  • Livello H: circa il 30%

Queste percentuali indicano la capacità di ripristinare ogni parola di codice all’interno del codice QR.

Utilizzando un algoritmo avanzato, il codice Reed-Solomon può convertire i dati originali in una sequenza polinomiale per aiutare a ripristinare il codice se danneggiato. In altre parole, il codice Reed-Solomon crea un backup del codice QR per ripristinarlo e tornare ad esso in caso di errori di lettura.

La capacità di archiviazione di un QR code

La quantità di dati che un QR code può memorizzare dipende dalla sua versione, dal suo livello di correzione degli errori e dal suo tipo di dati, di cui ci sono quattro:

  • Alfanumerico: può contenere fino a 4.296 caratteri.
  • Numerico: può contenere fino a 7.089 caratteri.
  • Binario: può contenere fino a 2.953 byte
  • Kanji: può contenere fino a 1.817 caratteri

Come funzionano i QR code dinamici

Esistono due tipi principali di QR code: statico e dinamico. Quelli statici codificano il contenuto all’interno del codice QR stesso, il che significa che una volta impostato non può essere modificato. I QR code dinamici, d’altra parte, sono collegati a un breve URL che reindirizza al contenuto scelto, rendendoli riciclabili; puoi aggiornare o modificare il loro contenuto tutte le volte che vuoi senza doverli ristampare.

Come scansionare un QR code

Hai bisogno di due cose per scansionare un codice QR; un dispositivo con una fotocamera, ad esempio lo smartphone, e un’app per scanner. La maggior parte di questi può essere scaricata gratuitamente dagli app store. Se si dispone di un dispositivo Android o iPhone, è possibile utilizzare i rispettivi scanner preinstallati. All’apertura dell’app, passa con il mouse sul codice QR con la fotocamera del tuo smartphone per scansionarlo e accedere al suo contenuto.

Informazioni sul QR code

Sapere come funziona un codice QR e come eseguirne la scansione può darti una prospettiva diversa su come affrontare la tua campagna di QR code, fondamentalmente mettendoti nei panni del tuo pubblico di destinazione. Tieni a mente le seguenti cose e avrai sicuramente l’opportunità di attirare la loro attenzione:

  • Un invito all’azione chiaro e conciso: chiediti perché qualcuno dovrebbe scansionare il tuo codice QR. Quindi procedi con l’implementazione della tua campagna. Questa è probabilmente la parte più importante dell’intero processo.
  • Il posizionamento del codice QR: non solo dove ma come. Comprendere come funziona un codice QR ti aiuterà a evitare o risolvere i problemi che possono sorgere durante la fase di stampa.
  • Insegna al tuo pubblico: fornisci informazioni almeno a livello base su come scansionare il tuo codice QR per assicurarti che nessuno perda l’esperienza che stai offrendo.

Come creare un QR code

Per creare un codice QR devi prima cercare un QR code generator, come uQR.me. Con la nostra piattaforma sarai in grado di creare QR code dinamici che possono essere riutilizzati, personalizzati e tracciati. Dopo esserti registrato a un piano adatto alle tue esigenze, crea un progetto e sarai in grado di creare il tuo QR code e impostarne il contenuto. Fatto ciò, scaricalo come immagine vettoriale o raster per iniziare a usarlo.